Re-design del servizio di trasporto urbano della città di Perugia

di , e

Il re-design del servizio di Umbria Mobilità, l’azienda di trasporto pubblico regionale, sfrutta le potenzialità dei dispositivi mobili per costruire un ponte tra mondo fisico e digitale, e tra i vari canali aziendali: il servizio diventa un ecosistema in connessione, perfettamente integrato nel tessuto urbano, con un netto miglioramento dell’esperienza dell’utente.


La nostra proposta di re-design nasce dal riscontro sul campo di alcuni rilevanti problemi del servizio:

  • per l’azienda, evasione del biglietto e scarsa efficienza
  • per gli utenti, tariffazione inadeguata e difficoltà nel reperire informazioni indispensabili.

Le cause sono riconducibili per lo più a un’architettura informativa costruita su un impianto burocratico e rigido, anziché sulle reali esigenze degli utenti.

Partendo dall’analisi dello stato attuale del servizio, effettuata seguendo le euristiche di flessibilità, scelta e coerenza, abbiamo esaminato le diverse tipologie di utenti e creato personaggi e scenari d’uso. Abbiamo così fornito una soluzione ai principali problemi, riprogettando l’intero sistema, con particolare attenzione a:

  • accesso e uso del servizio
  • modalità di pagamento
  • comunicazione azienda-utente.

Inoltre, il servizio è stato arricchito offrendo possibilità di personalizzazione e inserendo aspetti sociali e ludici in grado di coinvolgere e intrattenere l’utente, incentivando l’uso del servizio:

  • connessione con i social network
  • geolocalizzazione
  • gamification.

L’information shadow è il cuore del progetto. L’ombra d’informazione che l’interazione fra persone, oggetti e luoghi proietta sul web diventa tracciabile e fornisce un repertorio di informazioni che possono essere impiegate per migliorare la qualità e l’efficienza del servizio. In quest’ottica, l’utente è visto al tempo stesso sia come fruitore sia come costruttore d’informazione.

Grazie a un modello unificato di architettura dell’informazione, che collega i vari contesti di interazione uomo-informazione coinvolti, mondo fisico e mondo digitale si mescolano secondo una logica sistemica.

08.04.2014